Menu
Francesco Di Giorgio Vice Segretario Lega Sicilia

Il sindaco di Chiusa Sclafani, Francesco Di Giorgio, è il nuovo vice segretario regionale (Sicilia Occidentale) dalla Lega 

Chiusa Sclafani è un piccolo paese sulla linea di confine tra la provincia di Palermo e quella di Agrigento. 
Un'isola che felice, che vanta dal 2017, un sindaco che l'ha resa sempre più bella.
Si tratta di Francesco di Giorgio, attualmente sindaco in carica, ma anche nuovo vice segretario della Lega di Salvini.

Una scelta, a nostro avviso, ponderata e precisa, che vede il posizionamento del primo partito d'Italia (in terra di Sicilia) orientarsi sulle eccellenze.

Non pochi i traguardi raggiunti dall'amministrazione comunale che, con dovizia e professionalità, ha ottenuto il finanziamento di progetti strategici per rendere Chiusa Sclafani una tappa turistica (e non solo) da non perdere in Sicilia.

Cronaca di una scelta annunciata (parafrasando Gabriel Garcia Marquez)

In questo blog abbiamo parlato spesso della Lega.
Abbiamo parlato sia delle glorie (derivanti dalle vicende nazionali) e anche delle vicende locali, essendo questo un osservatorio politico localizzato.
Spesso si è trattato del tema di Agrigento e delle prossime elezioni amministrative del 4 ottobre 2020.

C'è stato un momento dove si stavano gettando le basi per la costruzione di un solido organigramma che rispecchiasse il territorio.
Oggi è finalmente operativo uno staff efficace e maturo, in grado di rappresentare il partito nella sua forma migliore, Di Giorgio ne è la conferma!

Cosa ci si aspetta dal nuovo assetto del partito di Salvini?

Sicuramente l'attuazione della politica nazione in un contesto locale, con uomini che conoscono bene il territorio.

In un momento di sconforto nazionale, dove ogni mattina c'è una nuova corrente di pensiero, la Lega deve essere più presente che mai nei principi e nelle idee.

Prendere esempio di come Chiusa Sclafani sia un'eccellenza locale è utile per rendersi conto che è ancora possibile cambiare le cose.

Il fallimento dei 5 Stelle con la Sinistra al governo deve farci riflettere di come sia lontana la realtà politica da quella sociale.
Adesso, con una Lega fortemente caratterizzata, la speranza potrebbe diventare un cambiamento reale e concreto.

Auguriamo a Francesco Di Giorgio un ottimo futuro politico e (sicuramente) un eccellente lavoro nel suo nuovo incarico.