Menu
Lillo Pisano è il vero vincitore delle elezioni amministrative 2020 di Agrigento

Lillo Pisano è il vero vincitore delle elezioni amministrative 2020 di Agrigento, ecco il perchè...

Gli spettatori della politica agrigentina hanno sempre da divertirsi.
Anche il 2020 è stato un anno all'insegna di alcune mosse politiche di "non" facile comprensione.
Non ci stupiamo se ancora oggi ci sono alcuni passaggi che sfuggono, ma una cosa è sicura: Lillo pisano è stato il vero protagonista di tutto il film.

Si mosse, e con largo anticipo, caldeggiando fin da subito la candidatura di Marco Zambuto. Una mossa che sembrò essere poco prudente per un partito di destra (come Fratelli d'Italia) che portava avanti un nome di un ex sindaco palesemente di sinistra (almeno in passato).

Molti si chiesero come mai stesse accadendo un "fattaccio" politico simile, e come mai Lillo Pisano continuasse solo contro tutti a tenere la rotta sul candidato prescelto.
All'interno del partito non si fecero attendere i malumori e le contestazioni, alcune palesate anche a livello nazionale, contro le scelte (apparentemente folli) di Lillo Pisano.

La fase 1: la chiusura su Marco Zambuto

Questo è un blog politico. Non abbiamo la palla di cristallo e non vogliamo dare consigli a nessuno. Facciamo solo ipotesi sperando di avvicinarci alla verità.
Di fatto, la fase 1 del percorso politico di Lillo Pisano iniziava con l'appoggio a Marco Zambuto.

La domanda è: perchè Pisano non cercò subito di allearsi con il centro destra provando a trovare un candidato UNICO che soddisfacesse tutti?
Nella logica popolare sarebbe stata la scelta migliore... ma non per uno che vede avanti come il nostro Lillo.

Pisano sapeva bene che appoggiando Zambuto gli alleati del centro destra, come Lega e Forza Italia non avrebbero mai dato l'assenso sul prosieguo delle operazioni.

In poche parole stava creando un assist: o state con me oppure noi andiamo da soli.

L'idea di Lillo Pisano (sempre nelle nostre ipotesi) era quella di fare più rumore possibile.
Se nessuno avesse cercato la convergenza con Fratelli d'Italia era già pronto un candidato sindaco che non li avrebbe sfigurati.
Non avrebbe nemmeno precluso la strada verso Montecitorio a Lillo Pisano, anzi... sarebbe stato un buon biglietto da visita da presentare a Giorgia Meloni.

Tuttavia abbiamo ragione di credere che Lillo Pisano aveva fin da subito intenzioni di mollare Zambuto: aspettava solo il momento giusto.

Fase 2: Torsione della Lega

La lega era stata molto paziente.
Cercava alleanze in un centro destra fittizio ma non poteva accettare Marco Zambuto.
Per un momento aveva anche deciso di puntare sul candidato sindaco Franco Miccichè ma molte erano le cose forzate.
I ragazzi della Lega (giustamente) avrebbero voluto un candidato di bandiera, o al massimo, un candidato di destra con una coalizione di destra.

Pisano era irremovibile

Lillo Pisano non cedeva il passo.
Anche se alcuni militanti del partito erano intervenuti a livello nazionale mancava ancora qualcosa...
Nella prima ipotesi la candidatura di Marco Zambuto avrebbe comunque portato risultati decenti e utili per la "strada romana".

Nell'ipotesi di un candidato condiviso il punto era la ricerca di qualcuno che avesse garantito tutti, Lillo Pisano in Primis.

In Secundis, il gioco-forza Fratelli d'Italia-Lega avrebbe portato alla "torsione" di uno dei due partiti verso le direttive dell'unico vero timoniere: Lillo Pisano.

E così la Lega cedette. La conclusione fu un accordo in coalizione mirato alla candidata daniela Catalano!*
Pisano, ancora una volta, aveva tolto dinnanzi a sè ogni possibile pericolo verso una sua prossima ascesa al parlamento italiano.

Vincitori e vinti di una strana politica d'insieme

Tirando le somme possiamo concludere questa storia con una lista di vincitori e di vinti (politicamente parlando).

  1. Marco Zambuto: non ha capito fin dall'inizio che la sua era una posizione transitoria - ha perso
  2. Lillo Pisano: ha gestito tutto con astuzia e capacità: ha vinto
  3. Lega: è tracimata su un candidato di terzi in estrema ratio - ha perso
  4. Fratelli d'Italia: ne uscirà senza molte ferite - ha vinto

Speriamo di aver fatto un po di chiarezza sulla vicenda Centro destra unito e su quella di Lillo Pisano. 
Non ce ne vogliate se abbiamo dimenticato qualcuno o qualcosa si sà, in politica tutto può capitare.
C'è chi ancora chi aspetta e chi costruisce i fatti.

Buona politica a tutti: siate bravi e non litigate con nessuno